Università Cattolica del Sacro Cuore

Profilo Viticoltura ed Enologia

Il settore viti-vinicolo è protagonista, forse più di altri, di un vero e proprio “miracolo italiano”.

A fronte, infatti, di una contrazione vertiginosa dei consumi interni di vino pro-capite (si pensi che oggi si bevono circa 36 litri a testa a fronte di oltre 100 consumati 30 anni fa), il dato relativo al valore dell’export del vino “made in Italy” non sola mostra un trend in aumento ma varca, nel 2014, la soglia record dei 5 miliardi di euro.

Il merito di tale eccezionale risultato va condiviso tra i vari attori della filiera ma, tra questi, un ruolo fondamentale è certamente svolto anche dai laureati (tecnici e manager)  formatisi alla Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell'Università Cattolica, come risulta dalle opinioni dei testimonials del corso di laurea.

La preparazione fornita frequentando il Profilo Viticoltura ed Enologia del corso di Laurea magistrale in Scienze e tecnologie agrarie coinvolge tutti gli aspetti della filiera, come illustrato dal grafico che evidenzia con i punti viola i temi di approfondimento specifici di questo profilo magistrale.

Inoltre, alcuni insegnamenti erogati nel corso del secondo anno del profilo magistrale sono tenuti in lingua inglese, con possibilità di svolgere - interamente o in parte - il lavoro di tesi sperimentale presso importanti università e centri di ricerca stranieri in Francia, negli Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda.