Università Cattolica del Sacro Cuore

Un Focus sulla nostra Ricerca

I progetti di ricerca del campus di Piacenza-Cremona

» ValorVitis: la nuova vita dell’uva

Progetto di ricerca coordinato dalla Prof.ssa Giorgia Spigno e realizzato da Fondazione Cariplo.


» Più latte con meno formaggio
Uno studio europeo, ecologico e innovativo, per ottimizzare la resa del latte nella produzione di formaggio. Gli studiosi della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali partecipano al team di ricerca internazionale del Progetto europeo Milkyway, occupandosi dell’analisi degli alimenti, del razionamento degli animali e della valutazione della sostenibilità ambientale.


» I nostri studenti Mastri Fornai
Gli studenti del III anno del corso di laurea triennale in Scienze e tecnologie alimentari si mettono alla prova in laboratorio, come veri Mastri Fornai. Hanno preparato panini e biscotti con diverse tipologie di farine e miscele (farina 00, manitoba, integrale, miscele senza glutine), effettuato diversi tipi di assaggi (liking test, Test Triangolare) ed infine elaborato i dati dell'assaggio.


» RuminOmics Un progetto europeo per l’allevamento sostenibile
Grazie a RuminOmics, l’allevamento animale diventa sostenibile e i cibi che ne derivano più sicuri e di maggiore qualità. Questo progetto europeo, al quale partecipa anche l’Istituto di Zootecnica della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, prevede l’inserimento di tecniche molto avanzate per indagare il rapporto Genetica - Rumine - Ambiente. Questo approccio, basato sull’analisi del genoma, permette di individuare gli animali che sono in grado più di altri di garantire la trasformazione di alimenti in latte con il massimo rispetto per l’ambiente e il miglior livello qualitativo e di garanzia per la sicurezza


» La dieta per l’uomo e per il pianeta
Diete sostenibili per l’uomo e per l’ambiente. Senza dimenticare la sostenibilità economica. Con il progetto di ricerca SUSDIET Understanding consumer behaviour to encourage a (more) sustainable food choice 15 team di ricerca di 9 paesi europei, tra cui il Dipartimento di Economia agro-alimentare, studieranno le diete delle diverse nazioni e identificheranno gli strumenti di politica economica e alimentare utili a rendere più consapevoli e sostenibili le scelte dei consumatori UE.


» Credi nella sostenibilità e vuoi misurarla? Con VIVA, si può
Aria, Acqua, Territorio e Vigneto sono i 4 indicatori di sostenibilità, riportati sull’etichetta del vino certificato per la sostenibilità. VIVA, il progetto del Ministero dell’Ambiente realizzato con la collaborazione scientifica del Centro di Ricerca OPERA per l’agricoltura sostenibile dell’Università Cattolica, è pensato per le aziende, ma è rivolto ai consumatori. Grazie alle tecniche che permettono di valutare l’uso ottimale delle risorse, misurando anche i miglioramenti nel tempo, è possibile verificare in modo semplice e trasparente la sostenibilità delle aziende e dei loro prodotti ovvero l’impegno dei produttori in campo sia ambientale, sia socio-economico.


» Studiare Scienze agrarie, alimentari e ambientali all’estero
Per informazioni: Ufficio Internazionale - Tel: 0523 599 165 - @: ucsc.international-pc@unicatt.it


» Dai sottoprodotti del latte l’energia pulita del futuro
Dall’Istituto di Microbiologia una ricerca per valorizzare la frazione acquosa del siero da latte. Il siero che rimane dopo la produzione del formaggio, viene ultrafiltrato dai caseifici per ottenere le sieroproteine che vengono vendute per usi alimentari: la frazione acquosa che rimane dopo questa operazione è ricca di lattosio e comporta costi elevati per il suo smaltimento. Grazie alla tecnologia messa a punto in via sperimentale grazie al progetto di ricerca seguito dall’Istituto di Microbiologia della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali della Cattolica di Piacenza, in collaborazione con il Politecnico di Milano da questo “scarto” si ottiene idrogeno e metano. E il residuo di queste trasformazioni è acqua pulita da riutilizzare in agricoltura.


» La concimazione intelligente
Vigneti più sostenibili per l’economia e l’ambiente, qualità del prodotto finale più elevata grazie all’agricoltura di precisione. È ciò che intende dimostrare uno studio sperimentale di concimazione intelligente, incrociando mappe satellitari, algoritmi matematici e rilievi di campo.


» Food and talking about food: the challenge of a rigorous information
The high media-exposure due to Expo 2015 increases the level of attention towards food, determining an information overload but also the hunger of scientific data on the issue. Providing journalists, politicians and consumers rigorous information supported by scientific data is one of the greatest challenges faced by scientists today.


» La pasta per celiaci che non fa aumentare di peso
La ricerca dell’Istituto di Scienze degli Alimenti e della Nutrizione della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali fornisce risultati molto promettenti contro i rischi di sovrappeso e obesità. I ricercatori piacentini hanno realizzato in via sperimentale pane e pasta utilizzando tra gli ingredienti la farina di fagiolo, ottenendo prodotti con una maggior resistenza alla cottura e con caratteristiche di gusto e profumo eccellenti. Altri prodotti, tra cui biscotti e cracker, stanno per essere formulati sempre dall’Isan, al fine di ampliare il bacino di offerta dei prodotti gluten free a largo consumo.


» Per la salute e l’ambiente, un’alternativa ai test sugli animali
Con il progetto Heroic, del settimo programma quadro della Commissione Europea, il Centro di ricerca Opera valuta il rischio per la salute di farmaci, cosmetici e pesticidi senza il ricorso a test su cavie. Per determinare la tossicità delle sostanze chimiche sulla salute si sperimentano tecniche alternative ai test sugli animali, ad esempio tecniche in vitro su cellule e tecniche di previsione computerizzate integrando i fenomeni ambientali con l’insorgenza delle malattie negli organismi viventi.