Università Cattolica del Sacro Cuore

Presentazione

Il senso dell’altro ha un duplice accezione: il significato che riconosciamo – o che diamo - all’altro e alla sua presenza, ma anche il sentire dell’altro, il modo in cui questi percepisce e ci percepisce.

Ogni persona si presenta sempre come un territorio non pienamente disponibile al nostro sguardo: occorre che si riveli per conoscerla. Inoltre, qualunque relazione, e in modo peculiarissimo quella educativa, richiede di mantenere l’alterità, di non assorbire l’altro, di non appropriarsene, di attestarne e rispettarne la peculiarità.

L’altro è però anche un’incognita e nella storia, mondiale e personale, ponti e muri si alternano per incontrarsi e per difendersi, per far accedere e per arginare.

Il convegno intende offrire, in particolar modo agli studenti e a tutti coloro che sono impegnati in relazioni educative, uno spazio di riflessione per interrogare la contemporaneità in alcuni dei suoi dinamismi e orizzonti di senso: a partire da alcune parole chiave - muri, dialoghi, paure, ponti - diverse prospettive disciplinari sono chiamate a confrontarsi su temi che toccano l’alterità nella sua identità corporea, culturale, storica, biografica.

Il Programma del Convegno (639,19 KB)