Università Cattolica del Sacro Cuore

STUDENTI AMERICANI DELLA NORTH CAROLINA STATE UNIVERSITY INVADONO IL CAMPUS DI PIACENZA

customized_SP2.JPG

04 giugno 2018

CUSTOMIZED SUMMER PROGRAMS 2018

tra lezioni, visite guidate e seminari, alla scoperta del Food Made in Italy

Hanno scelto per il terzo anno consecutivo la città di Piacenza gli studenti americani provenienti dalla North Carolina State University, ateneo partner dell’Università Cattolica, sia per i programmi Exchange che per il progetto Double Degree.

Accolti dall’Ufficio Internazionale della sede di Piacenza, i 40 studenti alloggiati nel centro della città hanno scelto il campus di Piacenza per seguire uno dei due “Customized Summer Programs”, tagliati cioè sul loro percorso di studio e organizzati in collaborazione con la Facoltà di Economia e Giurisprudenza e la Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali.

Non è un caso che l’Università americana abbia scelto la nostra città per continuare questa iniziativa: grazie ai contatti in essere e alle collaborazioni instaurate con Università di tutto il mondo per attività di ricerca scientifica e programmi di scambio, entrambe le facoltà coinvolte sono il punto di riferimento a livello internazionale nei rispettivi settori di competenza.

Gli studenti del Summer Program Agriculture, hanno seguito con grande interesse il seminario tenuto dal prof. Edoardo Fornari, e sono stati coinvolti in un intenso programma di visite presso aziende locali, alla scoperta di alcuni prodotti D.O.P. vino, pomodoro, formaggio e salumi, apprezzando tutte le filiere italiane, in particolare i prodotti e le realtà aziendali del Salumificio La Rocca e del Caseificio Stallone.

E sono americani anche gli studenti del Summer Program Business che hanno avuto la possibilità di apprendere diversi aspetti dell’economia italiana, grazie a visite di grande interesse, tra cui quelle alla Borsa di Milano, e alle aziende Barilla e Maserati. Julia Kisner Law, che ha accompagnato il gruppo, alla domanda del perché la scelta sia ricaduta proprio su Piacenza, ha risposto entusiasta: “l’esperienza ha permesso agli studenti non solo di conoscere la realtà agricola ed economica locale ed italiana, ma anche gli usi e la cultura dei loro coetanei italiani, uscendo dalla propria comfort zone. Piacenza è il posto ideale per un’esperienza di questo tipo, una città organizzata e a misura di studente”.

Dal 12 giugno prenderanno il via anche i Summer Program per eccellenza, arrivati alla sesta edizione, con referente accademico il prof. Stefano Poni, durante i quali verranno trattati due temi: uno legato alle tendenze economiche della produzione, del consumo e del commercio del vino, l’altro fornirà una panoramica sul background biochimico, il valore nutrizionale e le problematiche legate alla salute alla dieta mediterranea

http://www.ucscinternational.it/academics/short-term-programs/summer-programs#academic-offer