Università Cattolica del Sacro Cuore

La Facoltà si presenta

Il Preside Marco Trevisan presenta la Facoltà

La Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali della Cattolica nasce a Piacenza 60 anni fa.

Grazie al lavoro di ricerca, all’attività di formazione e alle posizioni di rilievo ricoperte dai propri laureati in oltre mezzo secolo di vita, la Facoltà vanta un prestigio internazionale nei settori trainanti dell’agricoltura, dell’ambiente e dell’alimentazione, dovuto alla sua produttività scientifica, alla qualità della didattica, ricerca e agli intensi rapporti internazionali. L’attenzione prestata ai cambiamenti in questi ambiti le ha permesso di creare figure professionali polivalenti, tali cioè da avere una competenza specifica (agraria o alimentare) scientifica e tecnologica e una sufficiente preparazione trasversale, godendo così di un’ampia possibilità di impiego professionale e soddisfacendo il mercato del lavoro attuale: il 90% dei laureati trova un’occupazione coerente col proprio titolo di studio entro 6 mesi dalla laurea.

La Facoltà offre una formazione attenta alla tradizione e aperta all’innovazione e permette di scegliere due differenti percorsi di studio per lo sviluppo di competenze agrarie o alimentari. Entrambi i corsi sono accomunati da un attivo e proficuo confronto con il mondo del lavoro e da una didattica seria e appassionante che assicura un alto livello di soddisfazione degli iscritti.

I corsi di laurea triennale sono:

  • Scienze e tecnologie agrarie (classe di laurea L-25) a Piacenza
  • Scienze e tecnologie alimentari (classe di laurea L-26) a Piacenza e Cremona
  • Sustainable Agriculture for Food Quality and Environment (SAFE) (classi di laurea L25/L26) a Piacenza

A seconda delle proprie inclinazioni è possibile scegliere all’interno dei corsi un determinato profilo curricolare.

Si accede ai corsi di laurea attraverso un criterio cronologico semplice, ovvero secondo l’ordine in cui pervengono le iscrizioni. I posti disponibili per ciascuno dei corsi di laurea sono regolati dal bando erogato ogni anno dalla Facoltà.

Dopo la laurea triennale è possibile proseguire il percorso di studi con i corsi di laurea magistrale:

  • a Cremona è attivo il corso, erogato interamente in lingua inglese, Agricultural and food economics - Economia e gestione del sistema agro-alimentare, grazie al quale è possibile conseguire due titoli di studio: la laurea magistrale in Economia e gestione del sistema agro-alimentare (Italia) e il master in Management, Economics and Consumer Sciences (Olanda), grazie alla convenzione con l’università di Wageningen (NL);

  • a Piacenza sono invece attivi i corsi magistrali in Scienze e tecnologie agrarie e Scienze e tecnologie alimentari. Nell’ambito del corso magistrale in Scienze e tecnologie agrarie, è attivo un profilo di Viticoltura ed enologia che si aggiunge a quelli già esistenti in Produzioni vegetali e difesa delle colture e Produzioni animali. Il profilo viti-enologico si caratterizza per un secondo anno di corso che offre insegnamenti quasi integralmente in lingua inglese.

La vita universitaria è densa e ricca di occasioni, formative e relazionali, grazie a:

  • un ottimale rapporto numerico tra docenti e studenti, che favorisce un contatto diretto e costante con i professori, e la presenza dei tutor (neolaureati o ricercatori), che permettono di superare eventuali difficoltà e vivere al meglio la formazione universitaria;
  • moderni e attrezzati laboratori, veri e propri strumenti di apprendimento sul campo;
  • la possibilità di svolgere stage in azienda durante e dopo la conclusione degli studi, sviluppando preziosi contatti col mondo del lavoro.

La Facoltà, grazie anche alla presenza di un’intensa attività di ricerca condotta attraverso i dipartimenti scientifici e i centri di ricerca specializzati, favorisce la crescita culturale e professionale degli studenti e propone una formazione diversificata e connessa alle esigenze espresse dal mercato del lavoro, non solo nazionale. Sono infatti attivi accordi di cooperazione con università straniere per progetti specifici, progetti di ricerca dell’unione europea che coinvolgono o sono coordinati dai Dipartimenti e dai Centri di ricerca della Facoltà.

La Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali ha dato vita negli ultimi anni a tre spin off, ovvero società capaci di concretizzare a livello aziendale e produttivo le idee nate dal contesto della ricerca tecnologica universitaria. AAT, Aeiforia e Horta, che forniscono, sia a livello nazionale che internazionale, servizi altamente qualificati nel campo delle produzioni vegetali con lo scopo di aumentare la competitività delle imprese agricole e agro-alimentari. Gli spin off rappresentano inoltre una concreta dimostrazione dell’alto livello di professionalità acquisito dai laureati della Facoltà, che riescono a diventare imprenditori innovativi.