Università Cattolica del Sacro Cuore

Facoltà di Scienze della Formazione

Milano, 7 maggio 2020

Care studentesse, cari studenti,

come è noto, con Decreto governativo il nostro Paese dal 4 maggio u.s. ha introdotto variazioni nel lockdown; l’auspicio è che esse siano la premessa per ulteriori elementi di rasserenamento collettivo.

A tutti voi rivolgo ancora una volta un sincero grazie per la comprensione dimostrata dinanzi alle inevitabili difficoltà suscitate dalla pandemia. Ringrazio altresì tutti i Colleghi della Facoltà per la disponibilità di cui hanno dato prova; così come ringrazio l’intera struttura amministrativa dell’Università Cattolica, che ha garantito sempre adeguato sostegno e aiuto.

Con la presente lettera mi preme mettere in luce due questioni.

1. In prossimità della conclusione del secondo semestre, segnalo che la didattica in remoto si è sviluppata, nel complesso, in maniera soddisfacente per studenti e docenti. Questi ultimi, per lo svolgimento delle lezioni, hanno individuato le modalità di lavoro che, impiegate con vari livelli di disinvoltura, sono state da essi valutate come le più adeguate per la proposta dei contenuti scientifico-culturali e per portare a compimento i programmi d’insegnamento.

Dai docenti sono state adottate modalità d’interazione sincrona e/o asincrona (webinar, videolezioni, forum, email…) e sono stati impiegati strumenti tecnologici più o meno sofisticati. Le une e gli altri presumibilmente ci accompagneranno nel futuro che si approssima (le così dette fasi 3 e 4), un tempo in cui si spera che la situazione di emergenza possa terminare e l’attività didattica, di studio e di ricerca possa riprendere con ritmi regolari. Al riguardo mi sembra opportuno richiamare all’attenzione di tutti che, con alta probabilità, la didattica universitaria dovrà comportare necessariamente qualche cambiamento: la situazione di emergenza non potrà essere annullata, ricominciando come se nulla fosse stato. Per tale ragione la Facoltà di Scienze della Formazione, al pari di tutte le altre Facoltà, sollecitata dal Magnifico Rettore, sta riflettendo su eventuali percorsi di rinnovamento da intraprendere, al fine di delinearsi sempre più adeguata al tempo d’oggi e alle inedite esigenze educativo-formative emerse.

2. Nel prossimo mese di giugno avrà inizio la sessione estiva di esami. Mentre vi raccomando di consultare gli avvisi pubblicati sull’home page dell’Università Cattolica, contenenti precise indicazioni organizzative e procedurali, richiamo brevemente alcuni elementi di quadro:

  • sono confermate tutte le date programmate degli appelli; eventuali variazioni saranno tempestivamente comunicate;
  • le prove d’esame si terranno in remoto, nella forma orale e/o scritta, secondo le indicazioni che ciascun docente comunicherà tramite avviso sulla pagina ufficiale del corso, su Blackboard o mediante email indicativamente entro il mese di maggio. In ogni caso, gli esami si svolgeranno, per quanto possibile, in forma simile a quella tradizionale e la preparazione richiesta sarà la stessa;
  • le piattaforme utilizzate per lo svolgimento degli esami saranno Teams (per gli esami orali e per la videosorveglianza degli scritti) e Blackboard (per la somministrazione di test e domande aperte riguardanti gli esami scritti);
  • per sostenere l’esame è opportuno essere in possesso degli strumenti tecnologici (PC, software, collegamento internet ecc.) e delle competenze tecniche necessari. Circa queste ultime, segnalo che l’Ateneo mette a disposizione con regolarità momenti di formazione all’uso delle varie piattaforme, come da comunicazione pubblicata sul sito dell’UC. Consiglio a tutti di fruire di tali momenti formativi, in modo da familiarizzare con le varie piattaforme in vista dell’esame;
  • con l’iscrizione all’esame, da effettuarsi nei tempi e nei modi previsti, si attiveranno le seguenti procedure:
  • tre giorni prima della data dell’appello, lo studente riceverà una mail automatica di conferma di avvenuta iscrizione all’esame;
  • alcuni giorni prima dell’appello, la Commissione invierà sulla mail @icatt.it degli studenti la convocazione contenente il link alla seduta d’esame Teams. In caso di mancata ricezione della email di convocazione, è necessario contattare il docente;
  • durante la prova di esame, il docente potrà costantemente visualizzare tutti gli studenti, nonché richiedere anche di visualizzare con la webcam gli ambienti dove si sta svolgendo la prova di esame;
  • in caso di un numero elevato di iscritti agli esami, la Commissione potrà formare più sotto-commissioni che potranno esaminare gli studenti in parallelo.

Raccomando a tutti di iscriversi all’esame solo ed esclusivamente quando si è certi che si prenderà parte alla prova scritta e/o orale. Ciò al fine di permettere ai docenti di programmare nella maniera migliore l’organizzazione dell’esame, quindi la scansione oraria delle convocazioni degli studenti.

Raccomando inoltre di comunicare, almeno due giorni prima dell’appello, la decisione di non presentarsi all’esame. Tale comportamento virtuoso gioverà certamente al buon andamento della fase organizzativa.

Ricordo, infine, che per l’esame in remoto vale quanto previsto dal Codice Etico (con particolare riferimento all’art. 35 “Impegno formativo e rapporti con il corpo docente”). Confido che, anche in occasione degli esami, saprete dare prova della vostra maturità e correttezza comportamentale.

Nell’augurarvi buon lavoro, vi saluto con grande cordialità, incoraggiandovi a ricercare, nella situazione di criticità che vi è dato vivere, elementi utili per affrontare con maggiore competenza e rinnovato entusiasmo il futuro che vi attende.

Luigi Pati